martedì 1 dicembre 2009

Firenze Marathon 2009: come fare un PB e non piacersi...

In silenzio mi ci sono avvicinato perché avrei dovuto raccontare dell’ennesima noia fisica di questi ultimi mesi (da questo punto di vista il blog non ha portato fortuna..) e non mi andava,non mi piace chi si piange addosso e se rileggo molti dei miei post è probabilmente l’immagine che do,quindi “ho perso le parole” parafrasando una vecchia canzone.
Ho chiuso la mia prima maratona del 2009 in 3h55’39”,tempo anonimo,più alto di quanto mi aspettassi ed ho pure fatto fatica negli ultimi 7-8km,dove ho mollato il ritmo perché i crampi non mi davano tregua e non volevo rischiare un ritiro o un arrivo “camminato”… c’era mio padre,la prima volta che in pratica mi faceva da tifoso accompagnatore,era tutto contento ed orgoglioso,non mi sarei ritirato e non avrei accettato un arrivo senza correre nemmeno se mi avessero sparato nella gamba.
Non è stata la mia gara anche perché generalmente mi gestisco bene e chiudo forte,con i miei tempi ma in crescendo,invece ho chiuso in netto calo,come non mi piace,malgrado ritenessi il ritmo alla mia portata… evidentemente mi sono sopravvalutato…
Per carattere vorrei rimettermi in gioco sulla distanza entro un mese,anche perché sono convinto che se la prima ti esce male,la seconda ti esce meglio… però mi fa male (anche) il tendine/polpaccio,faccio fatica a scendere le scale,altro che maratona…meglio pensare alla primavera…
Finiti gli ennesimi lamenti,Firenze rimane una città molto bèlla,la partenza in Piazzale Michelangelo ti regala una panoramica dall’alto spettacolare,è stato splendido correrci una maratona ed è stata una grande emozione il tifo molto caloroso in certi tratti. Anzi,visto l’epilogo,è probabile che nei passaggi più centrali mi sia lasciato prendere un po’ troppo dall’euforia…
Ho trovato una buona organizzazione ed una consegna/recupero sacca molto veloce,anche se vista la mia condizione post-gara il mio hotel mi sembrava essersi spostato in periferia e non più in Piazza S.Maria Novella… e poi non ho sentito praticamente una protesta,qualcuno meno felice ci sarà anche stato,ma io non ho sentito nulla e,bazzicando per la città nella serata di Domenica c’era chi mostrava fiero la medaglia al collo,come spesso succede all’estero,in un clima di grande serenità,con l’orgoglio appagato come ogni post-maratona,tutto bèllo insomma…
Chiudo salutando quèi blogger che ho incrociato in maniera svelta ma,per carattere,mi ci vuole un po’ di tempo… un saluto particolare a Pasteo,c’eravamo sfiorati in altri appuntamenti questa volta,finalmente,abbiamo fatto 2 chiacchere. Mi sembra un tipo positivo,che trasmette entusiasmo ed ha piazzato un’ottima prestazione. Ed un altro a Math,ci siamo ritrovati alla fine seduti su un marciapiede,io fiacco,lui stanco ma felice con quèl “oh,sono sceso sotto le 4h”…Grande!
Grazie ancora a chi si è sbattuto per le magliette.

Alla prossima..

22 commenti:

the yogi ha detto...

malgrado i crampi (io ne so qualcosa) e il forte vento hai chiuso cmq sotto le 4, ed è un fatto! provare un'altra mara entro i 30/40 gg?

Ale57 ha detto...

Oh finalmente...aspettavo il tuo post e NON CONDIVIDO il tuo pessimismo. Hai chiuso sotto le 4 ore, hai fatto come me a Roma e a Venezia... vuoi dire che non si deve essere soddisfatti????
Sai benissimo cosa è una maratona... non è mai facile, per nessuno.
Alla prossima farai senz'altro meglio ma adesso devi solo gioire, hai superato le difficoltà, la sofferenza e hai reso felice il tuo più grande tifoso: il tuo papy. E siamo contenti tutti.

er Moro ha detto...

Caro insane forza e coraggio, ti conosco appena per tentare di darti suggerimenti, ti seguirò + da vicino ormai! 'zzarola, l'hai chiusa correndo, sei riuscito a nn fare qll che forse a parecchi sarebbe tornato + semplice: tagliare il traguardo camminando! ;)

bressdicorsa ha detto...

UOMO,ADESSO NN ESSERE COSI' FEROCE CON TE STESSO,TRANQUILLO,SEI ARRIVATO IN FONDO,RILASSATI,E PENSA ALLA PROX,CHE ANDRA' SECONDO LE TUE ASPETTATIVE,SU,FORZA E RABBIOSI SEMPRE

innovatel ha detto...

@insane -> sei arrivato alla fine ... sei stato grande! Non abbatterti e prendi tutta l'esperienza possibile da questa firenze ed alla prossima vedrai e capirai come sfruttarla :) Riguardo alla frase "non mi sarei ritirato e non avrei accettato un arrivo senza correre nemmeno se mi avessero sparato nella gamba" ti capisco ... quando ho fatto il mio primo 1h31m in mezza avevo lì il mio papà ... stavo male ma ho deciso di non ritirarmi! Ora riposati e poi scendi in campo più cattivo che mai!

Fatdaddy ha detto...

Credo che il post un po' ipercritico sia frutto anche delle sensazioni a caldo; son convinto (e ti auguro) che una volta riposato e ripreso dai dolori della gara, resteranno solo le tante belle sensazioni che una maratona ti regala, una per tutte l'arrivo con tuo padre a farti da tifoso!
Tienile strette che son tesori! ;)

albertozan ha detto...

Andrea vedrai che tra un po' di gg certi pensieri saranno più rosei!!!!....hai abbattuto un muro...ne cadranno a breve altri!!

Francarun ha detto...

Firenze e i fiorentini come tutti i toscani sono sempre calorosi, modestamente....
Sei stato anche troppo forte, viste le tue condizioni, ti capisco perchè correre col dolore non è assolutamente facile. quindi doppi complimenti.
Peccato che non ti ho mai visto !

Patty ha detto...

sei stato bravissimo penso che la prima volta sui 42km non si possa nemmeno immaginare se non la provi anche con un allenamento fatto ad ok......adesso pensa al dolore non fare come me!

insane ha detto...

*Yogi: devo valutare gli acciacchi,a Firenze ci sono arrivato con gli antinfiammatori ma correre così non vale la pena..

*Ale: sai che non sono uno che lega tutto al cronometro,semplicemente mi ero convinto che avrei fatto meglio correndo con più facilità e invece è stato il contrario..

*ErMoro: complimenti per il 3h30' sfiorato e non penso sia una sconfitta inserire qualche tratto al passo ma il "vecchio" avrebbe capito meno e mi dispiaceva..

*Bress: certo Bress,mai mollare.. mi ripeto,non so perchè ma avevo in testa che valevo qualche minuto in meno facilmente e quèllo mi lascia un pò così..
"Ho fatto peggio e pure fatto fatica"....

*Innovatel: il mio vecchio era troppo gasato,giorni che ne parlava,almeno da quèl punto di vista DOVEVO salvare la faccia..

*Fat: è proprio con il passare del tempo che invece mi rimane un pò l'amaro in bocca perchè nell'immediato la maratona mi lascia sempre una grande soddisfazione...faccio ancora parte di quèlli che pensano che correre 42,196km sia sempre una bèlla impresa..
Domanda: più o meno abbiamo tempi simili sulla mezza (anche se nell'ultima mi hai superato alla grande)...ti andrebbe bene una maratona a 3h55'? In teoria valgo/valiamo decisamente meno o sbaglio?

*Alby: ho migliorato di 40 secondi puliti..più che un muro ho scavalcato il cancelletto di casa mia... ;))))
Ciao campione!

*Franca: non averti riincontrato è stata decisamente una sconfitta..leggere della tua maratona malgrado l'infortunio una bèlla soddisfazione!
Firenze mi piace sempre di più!

*Patty: ero alla quarta maratona,magari fosse stata la prima,certe cose le avrei accettate meglio..
ogni scalino mi pensare al dolore...maledetti!!! :D

GIAN CARLO ha detto...

Hai tanto tempo dalla tua per arrivare ad altre gare meglio preparato "più sano"... e fare veri PB

Fatdaddy ha detto...

Andrea, alla tua domanda rispondo con un "dipende": noi sappiamo in ogni momento qual è (più o meno) il nostro valore, il nostro massimo potenziale; ma sappiamo anche che raggiungere in gara questo potenziale è anche frutto di tutta una serie di circostanze "fortunate", nel senso che sei hai fortuna e nulla avviene in contrario, raccogli semplicemente quanto vali.
Ma se subentrano maltempo, malesseri, giornata no...ecco che il nostro potenziale se ne va a quel paese e certo questo non significa che NON VALI un tempo inferiore.

Quindi 3h55' oggi? Dipende, se ho dato tutto, se non ho rimpianti, se ho varcato la finish line pensando "non potevo dare di più" sarei contento, a prescindere. Certo, velato forse da un filo di amarezza, ma contento...

insane ha detto...

*Complimenti Giancarlo x la tua prestazione e vedremo cosa ci/mi riserva il futuro...
"più sano"? almeno quèllo me lo auguro..

*Fat: ok Fat,il tuo ragionamento mi trova d'accordo..
La mia infatti non è vera e propria delusione,spero si sia capito.
Comunque mi tocca riprenderti sulla mezza!!! ;)

the yogi ha detto...

dalla teoria alla pratica ci passa appunto tanta preparazione minuziosa e un fisico integro.... io ad esempio, con 4 seduta katzen e i miei trascorsi burrascosi non posso pretendere di andare troppo lontano dalle 3:50..... ;)

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

L'importante caro Andrea é aver portato a casa una nuova esperienza e vedrai che in futuro ti servirà! Io trasmetto l'entusiasmo che il running mi trasmette e forse é quello che capita a tutti noi runners!!!Mettiti a posto con il fisico poi il resto arriverà da solo! Ciao bello e ricordati che a treviso si corre il 14 marzo!

insane ha detto...

*Yogi: per me la corsa avrà sempre una base alla "katzen" e difficilmente andrò oltre le 4 sedute settimanali perchè avevo già spiegato varie volte che non ne faccio una questione di solo cronometro. Rimane che,pur comportandomi così,non so perchè,ma ero convinto che sarei sceso oltre già questa volta e quindi mi rimane qualcosa di su cui pensare..

*Pasteo: è stato un piacere conoscerti,complimenti ancora.
Ripeto che NON sono tornato deluso da Firenze ma 5-10 minuti in meno pensavo che arrivassero anche per uno come me...che si prepara come me,malgrado l'infortunio ecc..
Alla prossima.

Mathias ha detto...

arrivo tardi..ma arrivo, anche nel commentare. Pensa a risolvere gli acciacchi..tu in maratona non mi devi superare. Io e te non ci si deve vedere, sei nettamente più veloce. Ti devo trovare all'arrivo già cambiato e riposato la prossima volta

insane ha detto...

Invece credo che i nostri tempi saranno simili Math...tu ci sei dentro molto più di me,leggo dei tuoi allenamenti,ti meriti tutti i miglioramenti ecc..
Mi accontento di girare correndo,veder tanti posti e bazzicare strade "importanti",gare prestigiose ecc..
Mi aspettavo 5-10 minuti in meno da Firenze e un finale meno difficile,non è arrivato,ci sarà un motivo,valuterò le prossime esperienze..
Sicuramente ho la conferma che nessuna gara mi soddisfa come la maratona,anche se non faccio il tempo che voglio.
Alla prossima "amigo".. ;)

Diego ha detto...

42km sono tanti.....figurati quando uno a un problema fisico !
Sei stato tenace, complimenti !

insane ha detto...

Grazie Diego!

Marco Bucci ha detto...

Ciao,
innanzi tutto leggendo il tuo post, capisco le tue sensazioni e le tue delusioni per le aspettative evidentemente non realizzate...
Ma non devi essere cosi' negativo, perche' la maratona e' la gara meno gestibile ne' programmabile perfettamente che esista.
Paradossalmente e' piu' facile correre una 100 km per arrivare, che una maratona per fare il PB, almeno questo ti dico per mia esperienza.
La maratona sai solo come parti... il resto, se non sei piu' che esperto, e' un interrogativo che solo i km ti svelano.
Quanto ai dolori vedrai che in una settimana, sparisce tutto, ma e' allora che devi andare cauto...
Per la prossima, minimo un mese... ma sarebbe meglio tre.
Un abbraccione

insane ha detto...

Grazie Marco..
Mi ero illuso che avrei fatto 5-10 minuti in meno senza soffrire troppo,lì ho calcolato male..
I dolori post maratona non mi preoccupano,ginocchio e tendine devono comunque essere valutati attentamente vista la storia di questi mesi..Comunque andiamo avanti..